“Economia Circolare” e il premio a “Senza terra”

Per Associazione Post Industriale Ruralità ricevere la menzione del premio d’eccellenza “Verso una economia circolare” (vai al sito internet del premio e omonimo progetto), è stato un riconoscimento importante, una giornata di incontri, idee e conferme… che il progetto “Senza Terra Coltivare in lana” ha preziose possibilità di crescita.

Trovare un’alternativa alla coltivazione a terra, riutilizzando la lana in indroponica e acquaponica, non è solo una credibile occasione di autosufficienza alimentare della montagna, è anche una risposta alla manutenzione del territorio grazie alla valorizzazione della pastorizia.
Piano piano, “mettendo un giorno di lavoro davanti all’altro”, si cresce. 

Grazie a tutti i partner del progetto: Fondazione Cogeme, Kyoto Club, Fondazione Castello di Padernello, Provincia di Brescia, Università degli Studi di Brescia, Università Cattolica del Sacro Cuore e la Coperativa CAUTO; a tutti coloro hanno collaborato al progetto Senza terra nei suoi cinque anni di attività e gli enti filantropici che hanno creduto in noi, fra questi ricordiamo Fondazione Cariplo, Fondazione della Comunità Bresciana e Associazione Enel Cuore.

F. C.

21/10 | Visita alla scoperta del percorso Vasca SEB

Presso Parco Tematico Vasca SEB, Località Ruc, Novelle di Sellero

Una visita che, con caschetti ben allacciati, vi condurrà tra condotte forzate e passerelle all’esplorazione dell’ex vasca di carico delle acque, ripercorrendo così il tragitto dell’acqua fino alla sua caduta nella centrale idroelettrica di Cedegolo. Ma l’esplorazione non finisce qui! Tra piante autoctone commestibili, fitodepurative, il progetto del centro di ortoterapia e i progetti di coltivazione in lana, vi accompagneremo alla scoperta delle sperimentazioni di autoproduzione alimentare dell’Associazione Post Industriale Ruralità.

Quando: sabato 21 ottobre, dalle 15:30 alle 17:00
La visita è su prenotazione: si accettano prenotazioni fino alle h19 di venerdì 20 ottobre.

CONTATTI:
Daniela Poetini Cell. 349 792 1873
Francesca Conchieri Cell. 338 385 3762
centro3t@gmail.com
www.coltivareinlana.it
www.postindustriale.it

Il Parco Vasca SEB è l’ex vasca di carico dell’acqua della Società Elettrica Bresciana, usata per alimentare la centrale idroelettrica di Cedegolo, costruita con questa nel 1910. Il sito ha visto un primo intervento di restauro nel 2013, divenendo un parchetto tematico; dal 2016 è in corso lo sviluppo di un allestimento museale che permetta di capire il suo originario funzionamento e di godere di immagini 3D con strumenti ottici (coevi al tempo in cui era in funzione). Dal 2017 un’ultima fase – la nascita di un centro di ortoterapia associato ad un percorso multi-sensoriale – permette di esplorare pozzi e condotte forzate attraverso un sistema di passerelle in legno. La vasca è un luogo suggestivo e incredibile nel quale s’incontrano la passata economia rurale (testimoniata dai terrazzamenti del versante orografico sinistro della media Valle Camonica) e la rivoluzionaria fase industriale (dettata dall’avvento dell’idroelettrico). Essa è oggi anche il cuore di un’economia post-industriale e una nuova funzione culturale e sociale la apre alla cittadinanza.

L’ortoterapia è una co-terapia che aiuta a ristabilire un equilibrio psicofisico e il perseguimento di obiettivi fisici, cognitivi e relazionali. È riconosciuta in tutto il mondo anglofono come terapia per la cura e la riabilitazione di problemi cardio-vascolari, motori e varie tipologie di disturbi psichici e cognitivi. Si noti che il percorso non è interamente accessibile a carrozzine e passeggini.

Inaugurazione dell’allestimento ortoterapico e del percorso esperienziale della Vasca SEB

Sabato 16 settembre ore 10:30
Inaugurazione della I° parte di allestimento del parco
VASCA S.E.B.

> Ortoterapia
> Percorso museale e ambientale
> Multisensorialità

L’ex vasca di accumulo delle acque della Società Elettrica Bresciana è stata investita da un ricco progetto di valorizzazione. Un percorso multisensoriale ed esperienziale porterà alla scoperta della passata funzione del sito, del patrimonio paesaggistico e naturalistico e della sua importanza storica, come tassello della “rivoluzione idroelettrica” avvenuta in Valcamonica all’inizio del ‘900.

Un progetto che si è sviluppato avvalendosi di ricerche d’arte contemporanea e dell’ortoterapia (disciplina che cura la salute attraverso l’orticoltura)  per progettare un reinvestimento fatto di esplorazione, relazione e scoperta.

Un percorso a passerelle vi condurrà nelle condotte forzate, l’allestimento 3D vi farà riscoprire i vostri occhi, quello sonoro darà nuovo valore allo spazio e all’ascolto e la guida botanica vi permetterà di conoscere le specie spontanee insediatesi nel sito. La nascita di un orto-giardino terapeutico vi calerà nel paesaggio come non lo avete mai vissuto…..e in un progetto sociale tutto da scoprire!

Il programma della manifestazione:

In mattinata:
ore 10:30/11:00 con l’Amministrazione Comunale e Associazione P.I.R. presentazione del progetto di allestimento – avvenuto e in procinto di realizzazione- e delle attività 2018;
ore 11:00/12:30 a gruppi sarà possibile effettuare la visita guidata al sito (gratuiita su prenotazione fino a esaurimento posti).

Presso Parco Vasca SEB Loc. RUC. Novelle di Sellero (BS).

Nel pomeriggio:
ore 14:30/15:30 sarà possibile effettuare la visita guidata alle ex fornaci da calce SEFE oggi Centro 3T e all’orto verticale in lana allestito sulla fornace Sud.

Presso Centro 3T Via Scianica 6 Sellero (BS).

In caso di pioggia la manifestazione verrà rimandata a primavera 2018.

Per informazioni

in merito al programma, gli spostamenti tra i siti e il pranzo potete scriverci all’indirizzo centro3t@gmail.com o telefonarci al 348-0068206, 349-7921873
 
 
Un progetto di Associazione Post Industriale Ruralità con la partecipazione di Cooperativa Azzurra, il progetto Ruinascontemporaneas dell’ass. Artegiovane, il sostegno della Fondazione della Comunità Bresciana, il patrocinio del Comune di Sellero.
Un ringraziamento speciale va a tutte le scuole che attraverso le visite guidate hanno permesso il proseguimento dei lavori di ricerca e allestimento. Come raggiungerci

Parco Vasca SEB- Il sito è facilmente raggiungibile a piedi dalla stazione ferroviaria di Cedegolo con una escursione di 15 minuti. Potete farla in autonomia seguendo i cartelli segnaletici del sentiero Da-a e per chi volesse fare la passeggiata in compagnia, il ritrovo è presso la stazione ferroviaria di Cedegolo alle 10:00.

Centro 3T- Per chi viene dalla provinciale uscita Sellero, al primo semaforo svoltare a sinistra e subito a destra, costeggiare la ferrovia per duecento metri e vi troverete all’ingresso del parco delle fornaci.

ORTO IN LANA bello, buono e terapeutico

Percorso di formazione

L’associazione Post Industriale Ruralità dopo quattro anni di ricerche, studi ed esperienze, condivise con scuole e gruppi di persone normo abili e portatrici di diverse disabilità, propone i propri moduli di coltivazione verticale in lana. Pratiche per l’uso della lana in orticoltura per una maggiore produttività dell’orto e un suo uso terapeutico.

La cura del verde e l’uso di questa fibra naturale si incontrano per abilitare a nuove capacità e ri-abilitare ad un rinnovato equilibrio psico-fisico seguendo i principi dell’orto terapia.

I cinque incontri del percorso formativo, gratuiti e a numero chiuso, hanno lo scopo di avvicinare a tali pratiche creando un gruppo di operatori capaci di
affiancare l’associazione, o semplicemente dare alle persone le competenze necessarie per applicarle ad uso privato. Si può partecipare anche al singolo incontro.

18.02 – “L’orto-terapia, cos’è, con chi e come si pratica?”

25.02 – “Obiettivi e attività di un progetto orto terapeutico: il percorso d’allestimento multisensoriale e orto-terapico per la Vasca S.E.B.”.

15.04 – “Le tecniche di manipolazione della lana a scopo orti-colturale e orto terapico”

27.05 – Inaugurazione annuale dell’orto verticale del Centro 3T e “Partiture tese II” Concerto per lana e orto verticale di Mauro Cossu presso Centro 3T.

24.06 – “Incontro con il florovivaismo e l’acquaponica”

Scarica la locandina con il programma completo:

Ortoterapia in lana flyer

Per informazioni e iscrizioni:
Francesca 338.3853762 francesca@postindustriale.it
Ass. Post Industriale Ruralità centro3t@gmail.com

 

Salva

Salva

“Partiture tese” di Mauro Cossu

Partiture tese è una performance sonora che si ripeterà annualmente interpretando la crescita delle piante dell’orto verticale in lana.
Sospese a venti metri d’altezza, continuamente sferzate dal vento (il Favonio) le essenze orticole dell’orto verticale del Centro 3T rinnovano ogni anno l’emozionante dono di crescere rigogliose.
Le “Partiture tese” sono quelle che nascono all’interno del pentagramma che la struttura metallica dell’orto traccia attorno alla fornace sud del sito. Un pentagramma con una partitura in continuo divenire.

Un’opera performativa e video di Mauro Cossu.
“Partiture tese” Prima edizione 
30 gennaio 2016
 presso Centro 3T